Helena Petrovna Blavatsky (1831 - 1891)

Esoterismo e occultismo come negazione
del corpo desiderante

Riflessioni sulle idee della Blavatsky.

di Claudio Simeoni

Cod. ISBN 9788891185778 per chi vuole ordinare il libro

Indice Teoria della Filosofia Aperta

La filosofia della Religione Pagana.

Scrive H. P. Blavatsky in l'Iside Svelata ed. 1994 p. 255 II° vol.:

Ma ritorniamo a Sophia-Achamoth ed alla credenza dei veri primitivi cristiani. Dopo aver prodotto Ilda-Baoth, Ilda da "." un bambino e Baoth da "." l'uovo o Baoth un paese desolato, una desolazione, Sophia-Achamoth soffre tanto dal contatto con la materia, che, dopo una lotta titanica sfuggì alfine dal caos fangoso. Per quanto ignorante del Pleroma, sua regione materna, raggiunse lo spazio intermedio e riuscì a scuotere le particelle materiali attaccate alla sua natura spirituale; dopo di che costruì una barriera infrangibile fra il mondo delle intelligenze (spiriti) e quello della materia. Ilda-Baoth, per conseguenza, è Ģil figlio delle tenebreģ, creatore del nostro mondo del peccato (almeno della sua parte fisica). Seguì l'esempio del Bythos e produsse sei spiriti stellari (figli). Questi spiriti, sono tutti a sua immagine...

La divisione corpo-anima, l'invenzione di Platone, è uno dei fondamenti dell'esoterismo e dell'occultismo proprio in contrapposizione alla Stregoneria secondo cui sono i corpi viventi e non i cadaveri, ad abitare il mondo. E' il corpo che manifesta quelle pulsioni psichiche dell'individuo che esoteristi ed occultisti chiamano anima. E' il corpo che desidera, ama, costruisce la sua coscienza, manifesta la sua volontà, affronta i problemi della sua quotidianità; al centro del nostro discutere il mondo. L'esoterista e l'occultista sono coloro che hanno rinnegato il corpo vivente che manifestano. Hanno piegato il suo desiderare a forme morali coercitive. Hanno spesso fatto guerra ai loro desideri sessuali e hanno violentato i loro sensi e la loro percezione in funzione di una verità che hanno messo a monte e a guardiana della loro percezione del mondo.

Ora desiderano una seconda possibilità. Una possibilità in una dimensione idealizzata che non comporti le relazioni emotive con gli oggetti del mondo.

Che li liberi dai soggetti del mondo che li costringono a continue relazioni. Loro si immaginano superiori e così immaginano un'anima in relazione col loro dio assoluto al di fuori e al di sopra del mondo.

E' una differenza fondamentale fra Stregoneria ed esoterismo e occultismo: è il corpo che vive e costruisce le relazioni col mondo e nel mondo che costruisce il corpo luminoso che lo proietta nell'eternità dei mutamenti. Non l'affannosa ricerca di segreti occultati di un'inesistente anima frutto della creazione di un dio padrone che può modificare lo stato presente dell'individuo.

La Stregoneria afferma che ogni libro è stato scritto da uomini. Alcuni libri costruiscono la libertà dell'uomo nel tempo presente, altri libri costruiscono la schiavitù dell'uomo. Le scelte di vita dell'individuo determinano la qualità dei libri da assumere come guida. Ma i libri sono scritti dagli uomini e se i libri che leggiamo non sono adeguati, li riscriviamo. Questa è la tradizione: agire per costruire il futuro. Una tradizione antica che fu messa in atto dalla prima cellula nel primo brodo primordiale.

L'esoterista assume, per cercare cose nascoste, le categorie di pensiero platoniche veicolate dal Corpus Hermeticum, tradotto da Ficino, dalle farneticazioni fallimentari di Paolo di Tarso (chi libererà quest'anima imprigionata in questo corpo?). Un fallimento, quello di Paolo di Tarso, dopo che il suo esoterismo e il suo occultismo lo portava ad asserire che sarebbe stato assunto in cielo con tutto il corpo assieme ai fedeli presenti. Dopo che la sua menzogna si è rivelata in tutta la sua drammaticità, perché le persone, benché cristiane, morivano, ha iniziato ad accusare chi moriva di aver peccato e di essersi allontanato dalla fede. Poi, quando è toccato a lui i ammalarsi, allora la sofferenza gli faceva supplicare la morte del corpo fisico per poter "liberare" la propria anima.

Fu una truffa dagli esiti sociali funesti l'idea di Platone di divedere i corpi dall'anima. Così poteva macellare i corpi. Era una truffa la resurrezione della carne; era una truffa il concetto di anima di Plotino; era una truffa il concetto di anima del Corpus Hermeticum. Una truffa tanto atroce che i cristiani bruciavano le donne che chiamavano streghe affermando che lo facevano per salvare la loro anima!

Nell'occultismo e nell'esoterismo c'è una menzogna, legittimata mediante la fede, che riproduce s'è stessa mediante un processo di menzogna dentro menzogna dove i mentitori sono elevati ad "autoritas" con cui certificare la nuova menzogna che avvolge e certifica la menzogna precedente che, a sua volta, certifica la menzogna attuale. E questo in un processo storico di menzogne imposte mediante l'imposizione della patologia psichiatrica da dipendenza, che va da Platone fino ad oggi passando per il Neoplatonismo, gli schiavi ebrei, il cristianesimo in tutte le sue veicolazioni occulte o palesi. Passa attraverso le variabili islamiche e coraniche e attraverso il buddhismo che, a differenza di quanto sostiene la Blavatsky, è un sotto prodotto del Jainismo privato dei processi di formazione della conoscenza con l'innesto pesante del platonismo e del cinismo. Il buddhismo non è antico, come la Blavatsky vuol far credere, come non è antica la Cabala e come non sono antichi testi come "La religione degli egiziani" di Giamblico.

Fra esoterismo e occultismo e Stregoneria una differenza sta, fra l'altro, nel corpo desiderante. Guardate i siti di Stregoneria, veri o falsi che siano, nel web. E' pieno di immagini sensuali di corpi che si aprono al mondo accogliendo le emozioni del mondo. L'esoterista e l'occultista hanno "un'anima che desidera il dio padrone"; Streghe e Stregoni hanno un corpo che desidera relazioni col mondo. La Sophia degli gnostici è priva di sesso. E' asessuata: soddisfa un bisogno dell'anima.

Al contrario, la Sophia degli Stregoni si chiama Eros primordiale e non separa sé stesso dalla materia, ma si esprime in quanto materia e in quanto energia: corpi desideranti. Nel Vangelo Apocrifo di Giovanni, rinvenuto a Nag Hammadi, si dice che Sophia, indignata dalla bestemmia del creatore contro gli Dèi, metta la scintilla divina nell'uomo affinché possa essere uguale al dio creatore. Al contrario, in Stregoneria un corpo, proprio perché è un corpo in contrapposizione ad un cadavere, è un soggetto che anela a trasformarsi in un dio mediante il proprio corpo desiderante che, nel desiderio, esprime l'Intento come Eros primordiale; egli è Eros primordiale in ogni sua azione. Gli stessi Dèi, gli Antichi, li rappresentavano come "corpi desideranti" cosa che non è né nell'ebraismo, né nel cristianesimo, né nell'Islam, né nel buddhismo, né nell'occultismo, né nell'esoterismo, né nello stoicismo, né nel platonismo, né nel neoplatonismo. La sessualità è vissuta come peccato, violazione della regola morale o, la sessualità, è permessa dal dio nelle condizioni e nei modi che dio decide: e questa è aberrazione inumana. Helena Petrovna Blavatsky si dichiarava vergine. Dichiarava di non aver mai consumato il suo matrimonio e ci fu anche una questione in merito. Non era una donna desiderante, era una donna esoterica che cercava la relazione col dio padrone e non con la vita.

Helena Petrovna Blavatsky

Da: La Dottrina Segreta 1982

****

La genesi in Iside Svelata

Da: Iside Svelata 1994

E' da notare come gli elementi, propri degli archè della filosofia greca, vengono trasformati in elementi magici, mediante i quali il dio creatore modella il mondo, dalla Teosofia. Tali elementi vengono elevati a "sacralità" dalla wicca attraverso l'esoterista Crowley e il masochista Gardner. Da Aleister Crowley vengono assunti elementi esoterici e Gardner innesta elementi di magia sessuale di sottomissione.

Come il dio degli ebrei e cristiani

Dice che il mondo è

Da: bibbia ed. Paolini 1968

Per millecinquecento anni le persone sono state costrette a pensare il mondo in questo modo: pena essere bruciate vive sui roghi. Se pensate che ebrei e cristiani hanno violentato in questo modo la forma del mondo, pensate a quanti disastri hanno fatto negli aspetti emotivi e nella dimensione dei mutamenti e della trasformazione dell'uomo.

vai indice temi pagani

Vai all'indice della Filosofia Aperta

Marghera, 27 maggio 2012

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Occultismo, esoterismo e stregoneria

L'elemento centrale nell'esoterismo e nell'occultismo, che vedremo nella Teosofia della Blavatsky e nella "Magia della cabala" della Golden Dawn, č la sottomissione. Dove l'illusione patologica crea la descrizione di una realtā desiderata ed immaginata tale da soddisfare la sofferenza provocata dalla sottomissione. Lo sconosciuto immenso che ci circonda esiste ed č l'oggetto trattato dalla Stregoneria. In Stregoneria lo sconosciuto č un oggetto che va affrontato e vissuto, non subito e descritto mediante illusione.