XIII CONGRESSO MONDIALE DELLE RELIGIONI ETNICHE

 

XIII WORLD CONGRESS OF ETHNIC RELIGIONS

 

Bologna – Italia

dal 26 al 29 agosto 2010




Federazione Pagana ha supportato Gentilitas nell'organizzazione del congresso WCER-ECER vai a leggere come è andata a finire.

 

1 – World Congress of Ethnic Religions – European Congress of Ethnic Religions

        Conclusioni e conseguenze sui gruppi Pagani in Italia

 

2 –  Il Mos Maiorum – I costumi degli antichi. Dal Mos Maiorum che rese grande Roma,

       al Mos Maiorum che sancì la decadenza definitiva

 

3 –  Primo discorso sacro della Religione Pagana:

      etica del comportamento di un’associazione religiosa.

 

4 –  Secondo discorso sacro della Religione Pagana:

      gli Dèi, la realtà del mondo e le implicazioni religiose e sociali.

 

5 –  Terzo discorso sacro della Religione Pagana:

       impressioni e riflessioni sulla Religione Pagana nei suoi comportamenti etici.

 

Quest’anno il Congresso annuale del WCER è organizzato dall’Associazione Religiosa Gentile Gentilitas – Spiritualità italica.

Dopo il Congresso Gentilitas ha iniziato un decadimento e sta andando verso lo scioglimento Conoscere l'atteggiamento di alcuni membri dell'ex Gentilitas e le loro idee religiose.

 

Tema del Congresso sarà la “dimensione etica” delle varie organizzazioni partecipanti al WCER.

A tale proposito scrive il Presidente Jonas Trinkūnas proponendo il tema del congresso WCER che si terrà a Bologna accompagnandolo con una serie di riflessioni:

 




Trinkūnas e la delegazione lituana al Congresso WCER di Atene nel 2004

Sulla Televisione Paganesimo, fino a dicembre 2010 il Congresso WCER integrale

 

Cari amici,

Propongo l’argomento della conferenza del WCER “Etica tradizionale”. Vorremmo che i rappresentanti di ogni tradizione mi mandino una descrizione in breve della loro etica religiosa (1-3 pagine in inglese). Ne discuteremo al congresso. Non importa se vi partecipate o meno.

Saluti

Jonas Trinkūnas

Presidente del WCER

 

Progetto Europeo

L’Unione Europea (UE) attuale è un’unione di stati indipendenti basata su fattori economici e politici, ma si sono alzate delle voci anche a proposito dell’unità culturale e religiosa. Infatti, tutti i paesi europei erano tradizionalmente legati in unità politiche e religiose. Le radici della maggior parte delle nazioni europee sono Indoeuropee e la separazione degli stati nazionali è il risultato di processi politici e religiosi successivi. Gli Ugrofinnici e le nazioni si altre origini non sono poi così diversi dagli Indoeuropei. La divisione dell’identità nazionale dei paesi fu parzialmente cominciata da nuove religioni – il cristianesimo, l’islam ecc. Un recente triste esempio è la Yugoslavia, dove la divisione del paese si è trasformata in una guerra di religione e la purga delle minoranze etniche ha portato alla condanna internazionale.

 

Si ricorre al cristianesimo per definire l’unità culturale e spirituale europea. Infatti, il cristianesimo nelle ultime centinaia di anni è stata una forza di coesione in molti paesi europei. Ciò nonostante, limitare l’Europa alla tradizione cristiana significherebbe impoverirla spiritualmente. Il cristianesimo stesso si è formato dalle ricchezze della cultura della Grecia antica. Bisognerebbe poi ricordare che il cristianesimo, invece di portare avanti la tolleranza religiosa, è stato estremamente distruttivo nei confronti della tradizione culturale e religione europea. Non dimentichiamo che le Crociate sono state combattute anche in territorio europeo e molti paesi hanno sofferto perdite tragicamente consistenti.

 

Quando discutiamo delle tradizioni europee non è sufficiente limitare la discussione alle antichità di Grecia e Roma. Bisognerebbe tenere a mente le civiltà celtica, slava, baltica e germanica e il loro ricco patrimonio culturale. Questo patrimonio non è scomparso completamente e può ancora essere ritrovato in diverse forme. In questo momento tutte le nazioni e culture citate stanno vivendo una rinascita, rivitalizzando un’antica e spesso dimenticata Europa.

 

Nel 1997 il Congresso Mondiale delle Religioni Etniche (World Congress of Ethnic Religions, WCER) fu fondato a Vilnius, in Lituania. Rappresentanti delle religioni etniche di 13 diversi paesi vi presero parte, accanto a diversi rappresentanti dell’India e degli USA. L’obiettivo dei fondatori del WCER era di unire i movimenti delle religioni etniche del mondo. Nel corso degli ultimi anni, altre 10 organizzazioni di religioni etniche europee sono entrate nel WCER, a dimostrazione del fatto che abbiamo creato realmente un’organizzazione europea. Questo processo si è svolto parallelamente all’espansione dell’Unione Europea che ha ulteriormente connesso le nostre nazioni. Questi eventi ci hanno incoraggiato a prendere una decisione e ad annunciare che il WCER si riorganizzerà nel Congresso Europeo delle Religioni Etniche (European Congress of Ethnic Religions – ECER).

 

Nel 2009 Romuva (associazione della religione tradizionale Lituana) è stata invitata al Parlamento delle Religioni del Mondo che si è tenuto a Melbourne, Australia. Romuva è stata invitata a partecipare ed è stata un partecipante attivo nella sezione delle Associazioni di Religioni Indigene. Durante il congresso religioso ho presentato non solo le attività di Romuva, ma anche le attività del WCER. L’inestimabile esperienza di aver preso parte al Parlamento delle Religioni del Mondo dopo dieci anni di WCER mi ha incoraggiato a riveder e definire la visione e l’area delle nostre attività. Ecco perché voglio rivalutare e ridefinire il termine con cui ci riferiamo a noi stessi. Mi riferisco a WCER – World Congress of Ethnic Religions (Congresso Mondiale delle Religioni Etniche). C’è una parola che suggerisco di discutere: il cambio del termine ‘mondiale’ con ‘europeo’. Perciò il nome dell’associazione cambierebbe in ECER – European Congress of Ethnic Religions (Congresso europeo delle Religioni Etniche)

 

L'associazione internazionale ha cambiato denominazione assumendo una dimensione europea:

 

da alla denominazione europea

 

Al Congresso la Federazione Pagana ha presentato le proprie riflessioni sulla individuazione di un'etica Pagana THREE BASES FOR A PAGAN TRADITIONAL ETHIC IN THE PRESENT WORLD. E in Italiano "TRE BASI PER UN'ETICA PAGANA TRADIZIONALE NEL MONDO ATTUALE.". nella prospettiva di una visione della religione Pagana proiettata verso il futuro e non legata ad interpretazioni monoteiste del passato.

---

 

Queste riflessioni di Trinkūnas sono accompagnate dall’attività organizzativa di Gentilitas nella bella città di Bologna e presentato attraverso il sito dedicato al WCER.

 




 

Sito di presentazione del programma Congresso WCER – 2010

 

 

Per contattare gli organizzatori del Congresso, avere informazioni o prenotare la propria partecipazione:

e-mail: info@gentilitas.org

 

 

Al Congresso hanno dato la loro adesione numerose delegazioni di “Religioni etniche”, “Religioni tradizionali” o “Pagane” dell’Europa, degli USA e dell’India:




 

Elenco delle delegazioni internazionali al congresso WCER – 2010 presentate nel sito dedicato.

 

 

All’Associazione Religiosa Gentilitas si affiancheranno membri legati alla Cittadella di Renato del Ponte della Federazione Pagana e dell’Associazione Tradizionale Pietas .




 

Pagina di presentazione delle delegazioni italiane al Congresso WCER – 2010 presentate nel sito costruito per l'occasione.

 

 

 

 

Il programma per i partecipanti al congresso WCER

 

26th August 2010 v.e. - Thursday

 

09.00 – Meeting point: God Neptune Statue

09.30 – Registration Congress and accreditation

10.00 – Welcome from Gentilitas in Italy,

Opening Ceremony in honour of Divine Janus (the God of the Beginnings),

and Italic Roman Ritual of Ides (full moon) in honour of Jupiter Optimus Maximus.

Salutations of The President of Wcer

Salutation of the Italian Institutional Authorities

11.00 – Delegation presentation (25 min/group)

13.00 – Break lunch

14.00 – Delegation presentation (25 min/group)

19.00 – New members/external groups presentation (15 min/group)

20.00 – Press conference with journalists and interviews

21.00 – Dinner in restaurant and free time in Bologna

 

27th August 2010 v.e. – Friday

 

VISIT TO ROMA (under Construction)

 

28th August 2010 v.e. – Saturday

 

09.00 – Meeting point: God Neptune Statue

09.30 – Registration Congress

10.00 – Ceremony and Opening Congress

13.00 – Break lunch

14.00 – Congress works

19.00 – Closing Congress

20.00 – Dinner in restaurant and free time

 

29th August 2010 v.e. – Sunday

 

09.00 – Meeting point: God Neptune Statue

09.30 – Registration Congress

10.00 – Ceremony and Opening Congress just for members

13.00 – Break lunch

14.00 – Conferences

19.00 – Closing Ceremony of the Congress and Ritual in honour of Janus Clusius and Goddess Vesta

21.00 – Dinner in restaurant

 

26 agosto 2010 – giovedì

 

09:00 – ritrovo presso la statua di Nettuno

09:30 – registrazione dei partecipanti

10:00 – benvenuto in Italia da parte di Gentilitas

Cerimonia di apertura in onore del divino Giano (il Dio degli Inizi) e

rituale Romano-Italico delle Idi (luna piena) in onore di Giove Ottimo Massimo

Saluto al congresso del Presidente del WCER

Saluto delle autorità italiane

11:00 – presentazione delle delegazioni (25 min per gruppo)

13:00 – pausa pranzo

14:00 – presentazione delle delegazioni (25 min per gruppo)

19:00 – presentazione dei nuovi membri e dei gruppi esterni (15 min per gruppo)

20:00 – conferenza stampa con giornalisti e interviste

21:00 – cena al ristorante e tempo libero in Bologna

 

27 agosto 2010 – venerdì

 

VISITA A ROMA (in costruzione)

 

28 agosto 2010 – sabato

 

09:00 – ritrovo presso la statua di Nettuno

09:30 – registrazione dei partecipanti

10:00 – Cerimonia e apertura del congresso

13:00 – pausa pranzo

14:00 – lavori del congresso

19:00 – chiusura del congresso

20:00 – cena al ristorante e tempo libero in Bologna

 

29 agosto 2010 – domenica

 

09:00 – ritrovo presso la statua di Nettuno

09:30 – registrazione dei partecipanti

10:00 – Cerimonia e apertura del congresso riservato ai membri

13:00 – pausa pranzo

14:00 – conferenze

19:00 – cerimonia di chiusura del congresso e rito in onore di Giano Clusius e della Dea Vesta

21:00 – cena al ristorante

 

 

 

 

Il programma presentato nel sito preposto per l'occasione.




Ricco è il programma relativo alla visita organizzata per i partecipanti al congresso del WCER a Roma. L’intento della visita è quello di mostrare come si sono conservati i luoghi sacri nel corso del tempo e far vedere agli ospiti stranieri (e italiani) quanto fu ricca la spiritualità antica. Naturalmente sono in partenza e stanno arrivando le riflessioni sull’etica dei vari gruppi religiosi Gentili, Tradizionali e Pagani. Riflessioni sulle quali verterà la discussione congressuale vera e propria.

 




Surinder Paul Attri ha annunciato la sua presenza a Bologna per il congresso WCER 2010

 

Ultime modifiche con conclusioni e conseguenze del congresso: 30 settembre 2011

Congresso presentato dalla Federazione Pagana

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

P.le Parmesan, 8

30175 – Marghera Venezia

Tel. 3277862784

e-mail claudiosimeoni@libero.it