Meditazione in Stregoneria: considerazioni sull'oggetto su cui meditare

Le tre arti della Magia
Nella pratica della Stregoneria

di Claudio Simeoni

Questo è un capitolo del Crogiolo dello Stregone

Cod. ISBN 9788893329187

Il libro si può ordinare all'editore Youcanprint

Oppure, fra gli altri anche su:

Libreria Universitaria

Ibs - libri

Mondadori

Gli aspetti magici della meditazione in Stregoneria: l'oggetto su cui meditiamo

Sesta parte.

...CONTINUA la Magia nel percorso di Stregoneria - Sesta parte - Gli aspetti magici della Meditazione in Stregoneria - Considerazioni sull'oggetto della meditazione"

Quale funzione ha sulla trasformazione della nostra ragione l'oggetto della nostra meditazione?

Una persona medita su un infinito numero di oggetti o di argomenti, tuttavia, tutti questi oggetti o argomenti della meditazione appaiono alla nostra struttura psichica profonda solo in due tipi di meditazioni: una che espande l'individuo nella sua capacità di descrivere il mondo perché eccita la sua struttura libidica e una che contrae l'individuo, lo ritrae, dalla sua possibilità di espandere la sua capacità di descrivere il mondo perché i flussi di energia, mediante costrizioni, contrizioni o sensi di colpa, lo costringono all'autodifesa delle sue convinzioni.

L'oggetto su cui meditiamo ha la capacità di fissare dentro di noi le nostre predilezioni. Il banchiere che riflette sugli investimenti dà una direzione diversa alla modificazione del suo pensiero da colui che medita sul come affascinare una ragazza o a colui che medita in merito a problemi politici, sociali, lavorativi ecc.

Su quali oggetti pratichiamo la meditazione?

Per qualcuno sono oggetti "nobili", per altri oggetti "bassi" o volgari, ma il fatto stesso che meditiamo nella direzione dell'oggetto meditato noi guidiamo la modificazione della nostra ragione. L'arte di meditare, quando si cala nell'individuo, non distingue più il momento della meditazione da momenti diversi della vita, ma la vita stessa, nel mondo della ragione, si realizza mediante una meditazione continua che mette ordine nella descrizione razionale della nostra vita. Il flusso di parole nella nostra mente è continuo. La descrizione del mondo è incessante, sta a noi, mediante la meditazione, disciplinare quel flusso di parole rendendolo utile alle nostre necessità.

La meditazione è uno strumento, un metodo, con cui si disciplina la nostra ragione; l'oggetto del meditare manifesta le predilezioni e le esigenze della persona e indirizza la direzione della meditazione. La direzione in cui si pratica la meditazione è tanto più prolungata nel tempo quanto più l'oggetto da meditare afferra gli interessi razionali dell'individuo.

Ci sono processi di meditazione che sfociano nell'analisi scientifica e nella critica del presente vissuto e ci sono processi di meditazione che fissano nella sottomissione e nell'accettazione l'analisi dell'individuo nel presente.

Un aspetto da considerare, per quanto riguarda l'oggetto del meditare, è LA MAGIA NERA!

La pratica della preghiera è una forma di meditazione. Nella preghiera le parole sono pronunciate con attenzione e al devoto è richiesto di riversare un carico emotivo sull'oggetto della preghiera. La preghiera è una forma di meditazione in cui la struttura emotiva del soggetto viene manipolata in funzione dell'oggetto della preghiera e circoscritta. La preghiera non espande l'individuo nel mondo, lo rinchiude su sé stesso e cortocircuita le sue predilezioni nell'attesa del padrone supplicato: questa è arte della MAGIA NERA.

Gli Stregoni aborriscono la magia nera praticata dai preti cristiani, cattolici, ebrei, musulmani e buddhisti. Mentre la meditazione in Stregoneria ha lo scopo di espandere la capacità della ragione di analizzare il mondo descritto e i sviluppare la capacità critica nel mondo; la magia nera rinchiude l'individuo nella gabbia in attesa che la morte lo liberi dall'angoscia. Gesù dice: "Io sono la verità!" ed è la MAGIA NERA nella cui verità il cristiano cessa la sua ricerca in un mondo che riduce alla dimensione di Gesù.

Quali sono gli oggetti della MEDITAZIONE DELLO STREGONE?

I temi e i problemi che l'uomo incontra affrontando la vita quotidiana obbedendo a NECESSTA' che lo spinge ad attrezzarsi al meglio.

FINE SESTA PARTE... CONTINUA... CON "gli aspetti magici della MEDITAZIONE in Stregoneria - Idee, opinioni e conflitto"

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170897

vai indice arti magia in Stregoneria

La Stregoneria

L'arte della vita.

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170903

Vai all'indice del Crogiolo dello Stregone

Marghera, iniziato il 01 ottobre 2013

Marghera, terminato il 29 novembre 2013

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

La Magia in Stregoneria

La magia è l'arte di modificare e trasformare sé stessi in un mondo in cui i soggetti modificano continuamente loro stessi per adattarsi alle condizioni della loro esistenza. Solo i monoteisti saccheggiano il mondo per adattarlo ai loro modelli di verità. lo Stregone abita il mondo e mette in atto azioni di adattamento soggettivo usando tutti gli strumenti che l'evoluzione della sua specie, fin da quando stava nel brodo primordiale, gli ha messo a disposizione.