Come siamo oggi, da adulti, che pensano di praticare Stregoneria

Le tre arti della Magia
Nella pratica della Stregoneria

di Claudio Simeoni

Questo è un capitolo del Crogiolo dello Stregone

Cod. ISBN 9788893329187

Il libro si può ordinare all'editore Youcanprint

Oppure, fra gli altri anche su:

Libreria Universitaria

Ibs - libri

Mondadori

Come siamo oggi, da adulti, che pensano di praticare Stregoneria

Ventunesima parte.

...CONTINUA ventunesima parte... "gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria - Dalla contemplazione all'Ascolto delle Correnti Vegetative - Riflessione sulle Correnti Vegetative e il concetto di kundalini."

Continua ventunesima parte... "gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria

Riflessione sulle Correnti Vegetative e il concetto di kundalini"

Ho fatto un po' di ricerca sul materiale nel quale ero convinto di aver preso la definizione di Correnti Vegetative negli anni '80. Ho rintracciato un po' di libri di Wilhelm Reich da cui ero convinto di aver preso spunto, ma riguardandoli dopo tanto tempo mi sono accorto che la mia esperienza non ha nulla a che vedere con Reich.

Il fatto di aver usato, fin dal primo testo che parla delle Correnti Vegetative nello specifico nel 1997, un termine preso dalla lettura di Reich significa che ho usato solo formalmente la dicitura reichiana, ma sostanzialmente è un'esperienza personale. Nello stesso testo (vedi testo originale del Crogiolo dello Stregone 1997) le Correnti Vegetative vengono paragonate, per similitudine, alle idee sulla kundalini. Un po' come ho fatto col termine scetticismo preso sicuramente dall'idea sullo scetticismo di Dal Pra, ma che è stato riempito di contenuti diversi, via via sempre più complessi (fino alla comparazione con la "teoria" della percezione jainista), a mano a mano che l'uso dello scetticismo, come strumento, mi modificava ampliando e approfondendo sia lo scetticismo che il Bastone dello Stregone. Come avvenne per il termine Follia Controllata preso da Castaneda. Nel corso della pratica del Crogiolo dello Stregone la Follia Controllata ha dimostrato di essere un elemento profondamente diverso da quanto descritto da Castaneda pur comprendendo il significato dato da Castaneda. A guardare bene, ogni elemento del Crogiolo dello Stregone è stato preso dalla cultura generale, ma è il modo col quale è stato significato che diventa caratteristico nel Crogiolo dello Stregone.

Una maestra che dice al bambino: "Fai attenzione a quanto dico!" non è, chiaramente l'Attenzione del Crogiolo dello Stregone, ma l'Attenzione del Crogiolo dello Stregone non può prescindere dal "fare attenzione" come indicato da quella maestra.

Esistono fattori comuni che guidano l'esperienza psichica umana. Esattamente come esistono fattori fisici comuni che indicano la forma generale della specie umana. Per questo chi inizia delle pratiche di analisi di sé stesso nel mondo in cui vive incontra sensazioni e trasformazioni che sono simili nelle varie culture al di là della descrizione specifica che le singole culture ne danno. Tutte le culture si fondano sulla descrizione della forma del mondo e sulle allucinazioni. I contenuti della forma del mondo e delle allucinazioni è specifico di ogni cultura.

Questo per dire che tutti gli uomini hanno i formicolii dentro il corpo che chiamo correnti vegetative, la descrizione, l'uso e la funzione possibile di tali formicolii viene descritta in maniera diversa a seconda delle culture degli uomini e del modo con cui gli uomini hanno penetrato lo sconosciuto in cui vivono e sono nati.

Questa riflessione è stata fatta in quanto i formicolii nel corpo sono costanti della vita dell'uomo. Si percepiscono sempre uguali, più o meno forti, in tutte le funzioni che noi attribuiamo a questi formicolii. Non esiste una "gerarchia": si sentono quando si è stanchi non diversamente dal sentirli quando si blocca il dialogo interno o non diversamente da quando si pratica contemplazione o ascolto specifico delle correnti vegetative o quando, ancora, ci si predispone per praticare il sognare. La sensazione è sempre quella e ci dice che è in atto la formazione di un equilibrio neurovegetativo in presenza di uno squilibrio neurovegetativo.

Dove la provocazione dello squilibrio neurovegetativo appartiene alle scelte e all'intento della persona e la riformazione dell'equilibrio non è altro che il ripristino delle condizioni funzionali più il guadagno che si è ottenuto, in termini di trasformazione soggettiva, nell'aver imposto alla propria struttura neuro-vegetativa quello squilibrio. E' il meccanismo con cui l'emozione capitalizza nella consapevolezza l'esperienza emotiva.

E' sufficiente questa osservazione per stabilire la differenza fra le teorie della kundalini e l'ascolto delle correnti vegetative del Crogiolo dello Stregone. Nell'idea della kundalini c'è l'idea del soggetto creato dal dio padrone; nell'ascolto delle correnti vegetative c'è l'idea della trasformazione dell'individuo mediante una costante modificazione del sistema neuro-vegetativo attraverso una serie di squilibri e riequilibri della struttura psico-emotiva. Le trasformazioni dell'individuo vanno nella direzione in cui l'individuo mette in atto gli squilibri perché il riequilibrio avviene caricando di esperienza e di specializzazione psico-emotiva nella direzione in cui l'individuo ha diretto lo squilibrio.

Nella kundalini c'è l'idea dell'uomo creato dal dio padrone; nelle correnti vegetative c'è l'idea dell'uomo che diviene nella Natura in quanto soggetto della Natura. E il divenire dell'uomo è nelle mani dell'uomo.

FINE ventunesima PARTE... Continua... con "gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria - Correnti vegetative e kundalini la questione relativa al sesso o al chakra del sesso."

...CONTINUA diciannovesima parte... "gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria - Dalla contemplazione all'Ascolto delle Correnti Vegetative - Correnti vegetative e kundalini la questione relativa al sesso o al chakra del sesso."

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170897

vai indice arti magia in Stregoneria

La Stregoneria

L'arte della vita.

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170903

Vai all'indice del Crogiolo dello Stregone

Marghera, 23 ottobre 2013

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

La Magia in Stregoneria

La magia è l'arte di modificare e trasformare sé stessi in un mondo in cui i soggetti modificano continuamente loro stessi per adattarsi alle condizioni della loro esistenza. Solo i monoteisti saccheggiano il mondo per adattarlo ai loro modelli di verità. lo Stregone abita il mondo e mette in atto azioni di adattamento soggettivo usando tutti gli strumenti che l'evoluzione della sua specie, fin da quando stava nel brodo primordiale, gli ha messo a disposizione.