Primo chakra: il sesso e la libido

La percezione delle Correnti Vegetative e la modificazione del nostro corpo

Le tre arti della Magia
Nella pratica della Stregoneria

di Claudio Simeoni

Cod. ISBN 9788893329187

Indice tre arti della magia in stregoneria

 

Primo chakra, il sesso e la libido."

Ventiseiesima parte.

...CONTINUA ventiseiesima parte... "gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria: La percezione delle Correnti Vegetative e la modificazione del nostro corpo. Primo chakra, il sesso e la libido."

E' in quest'ottica che noi dobbiamo leggere gli effetti di "autoguarigione" delle Correnti Vegetative. Il loro continuo lavoro di adattamento e armonizzazione di tutte le coscienze che compongono il nostro corpo affinché il loro divenuto si traduca nel rafforzamento del "IO SONO". Le correnti vegetative vanno pensate non nell'ottica di funzioni razionali (se io ho un attacco batterico, prendo l'antibiotico al di là del fatto che io possa pensare che il mio corpo è abbastanza forte da fermare l'attacco batterico senza gravi danni), ma in funzione della vita. In funzione del mio divenire come individuo nella Natura. Le Correnti Vegetative rafforzano me stesso nell'affrontare le contraddizioni del mondo Le Correnti Vegetative non mi curano dalla polmonite ma mi permettono, a parità di condizioni ambientali, di affrontare la contraddizione polmonite con maggior forza e maggiori probabilità di guarigione (oggi prendo l'antibiotico e sono più forte nel superare gli effetti negativi dell'antibiotico).

Quando si inizia ad Ascoltare le Correnti Vegetative all'interno della strategia esistenziale del Crogiolo dello Stregone, si sono messe in atto una serie di condizioni apriori che rende l'Ascolto delle Correnti Vegetative un elemento attivo della trasformazione dell'individuo. Sono gli "altri" elementi del Crogiolo dello Stregone a rendere attive le Correnti Vegetative quando vengono ascoltate e "compresse" mediante una tensione psico-fisica sulle varie parti del corpo, intensificandole, accelerandole e rendendole presenti all'attenzione dell'individuo.

Quali sono gli altri elementi del Crogiolo dello Stregone che rende l'ascolto delle Correnti Vegetative un elemento attivo della trasformazione dell'individuo?

Le Tre Arti sublimi della Stregoneria: l'Arte dell'Agguato, la Follia Controllata e il Sognare.

Le Correnti Vegetative segnalano la trasformazione del corpo. Oppure segnalano alla coscienza che il corpo e la struttura psico-fisica è in trasformazione. Da sole le correnti vegetative non sono in grado di determinare la direzione in cui deve avvenire la trasformazione del corpo. Davanti ad uno squilibrio del corpo le correnti Vegetative ricostruiscono un equilibrio, ma senza uno squilibrio le correnti vegetative tendono a conservare lo stato presente.

Provate a pensare al mito ideologico del "terzo occhio" o "occhio astrale" di alcune forme religiose orientali e della teosofia.

Generazioni di persone hanno tentato di sviluppare il "terzo occhio" o "occhio astrale" senza mai riuscirci. Giocando con gli occhi sono riusciti a cogliere la realtà in cui vivevano in aspetti inusuali, ma è mancata loro la domanda di base: il "terzo occhio", PER FARNE COSA?

Si sono costruite una serie di leggende sulla ghiandola pineale in questa idea creazionista secondo cui ad ogni effetto psichico corrisponde un organo. Come se la forma del mondo vissuta fosse reale in sé e non un'elaborazione soggettiva del mondo che può modificarsi al modificarsi della situazione soggettiva di percezione dello stesso.

Dato per scontato che non esiste quel "terzo occhio" o "occhio astrale", come immaginato da teosofi o monaci orientali, ogni trasformazione della nostra percezione e della nostra intuizione avviene soltanto se ci sono dei comportamenti esistenziali caricati di una tale intensità emotiva da costringere il corpo a modificarsi in funzione di essi. Le malattie psicosomatiche sono delle risposte fisiche a stati di sofferenza psichica. Il corpo si ritrae su sé stesso e la sofferenza si presenta in forma di malattia. Questo costruisce l'individuo. Un individuo sofferente, in cui la sofferenza psichica si presenta nel corpo fisico, veicola la sofferenza nel corpo come difesa dal dolore. Modificando il corpo fisico tenta di costruire una barriera fra la sua sofferenza e i fenomeni del mondo che attivano o gli richiamano quella sofferenza. Veicolare la sofferenza psichica nel corpo permette all'individuo di rappresentarla nell'ambiente. Che poi l'ambiente capisca o meno la causa di quella sofferenza fisica, questo è un altro discorso.

Il contrario delle "malattie psicosomatiche", che rappresentano il rattrappimento dell'individuo con un ritrarsi dal mondo, è la dilatazione dell'individuo nell'ambiente che rappresenta la risposta "inversa" o "contraria" della "malattia psicosomatica". Potremmo dire che la crescita e la dilatazione dell'individuo nel mondo è una "malattia psicosomatica" che aumenta il Potere di Essere dell'individuo nel mondo. Questo perché non esiste un termine in medicina che definisca l'attività di dilatazione dell'individuo nel mondo. La medicina non concepisce la vita dell'uomo come una costruzione, sia in negativo che in positivo, del suo essere nel mondo. La medicina non si pone il problema della trasformazione, ma attende la sofferenza dell'uomo per alleviarla. Produrre sofferenza, per la medicina, è produrre una condizione dell'uomo che consenta alla medicina di poter soccorrere le persone sofferenti. E' necessario costruire sofferenza, rattrappimento dell'individuo, per poter soccorrere le persone e costringerle in un modello statico pensato come "salute" in cui imprigionare la crescita e la dilatazione dell'individuo.

Quando una persona è fisicamente stanca e finalmente si riposa, le Correnti Vegetative si scatenano nel suo corpo, in particolare sulle gambe e sullo stomaco. Il loro scatenarsi è dovuto alla necessità di ripristinare un equilibrio nelle membra e nei muscoli che sono stati sovraccaricati di lavoro. Non sostituiscono il riposo, né le Correnti Vegetative portano energia ai muscoli, ma ridistribuiscono una sorta di carico di tensioni interne che pone le condizioni per una pronta ripresa dell'energia persa.

Con l'ascolto delle Correnti vegetative noi direzioniamo le tensioni dentro di noi. Determiniamo compressione e accelerazione. Determiniamo tensioni soggettive con accumulo-tensione-carica-scarica-rilassamento del flusso delle correnti vegetative dentro di noi. E le tre Arti Sublimi della Stregoneria dirigono i nostri squilibri e riequilibri interni modificando la nostra struttura psico-fisica.

Le correnti vegetative sono legate all'energia libidica. Quando si mette in moto l'ascolto delle correnti vegetative la prima cosa che viene ripristinato in un corpo è lo scorrere dell'energia sessuale. L'energia sessuale, al di là dell'uso che ne facciamo, è l'essenza stessa della vita. Ascoltare le correnti vegetative aumenta gli appetiti sessuali al di là di come l'individuo decide di soddisfare quegli appetiti sessuali.

Dal momento che normalmente l'aumento degli appetiti sessuali si riassumono negli organi sessuali attraverso cui si ha la funzione di scarica libidica nella formula accumulo-tensione-carica-scarica-rilassamento, i vari teosofi, buddhisti, induisti, ecc. hanno immaginato il risveglio di un chakra situato all'altezza degli organi genitali che hanno definito come "basso".

Osservando attentamente, invece, è l'intero corpo che si trasforma nelle sue espressioni psico-fisiche-emotive. Il fatto che l'apparato libidico sia il primo a rispondere all'ascolto delle correnti vegetative è dovuto al fatto che la struttura libidica è l'ultima struttura a morire dentro un corpo che si consuma o che rinuncia a vivere. Un corpo che si ritira dal mondo è un corpo che ferma la propria struttura libidica e le impedisce di esprimersi per quello che la struttura libidica vorrebbe in base agli adattamenti che la sua espressione ha messo in atto nell'infanzia.

Non esiste un'età o una vecchiaia per cui la struttura libidica, sessuale, non funzioni. Semmai c'è un corpo che non è in grado di rispondere alle spinte sessuali libidiche interne, ma non esiste un corpo senza una struttura libidica che agisce perché, se non ci fosse un apparato libidico, sessuale, che agisce, non parleremmo di un corpo, ma parleremmo di un cadavere. Fintanto che c'è vita, fintanto che c'è un corpo, la pulsione libidica può essere aumentata, compressa, indirizzata o veicolata a seconda delle necessità della persona attraverso l'uso delle correnti vegetative che spostano la scarica della pulsione libidica sia negli organi sessuali sia nell'apparato emotivo, intellettuale o sul piano fisico.

FINE ventiseiesima PARTE... CONTINUA.."gli aspetti magici delle Tre Arti Magiche in Stregoneria: La percezione delle Correnti Vegetative e la modificazione del nostro corpo. Secondo chakra, la volontà come necessità di crescere."

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170897

vai indice arti magia in Stregoneria

La Stregoneria

L'arte della vita.

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170903

Vai all'indice del Crogiolo dello Stregone

Marghera, 25 novembre 2013

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

La Magia in Stregoneria

La magia è l'arte di modificare e trasformare sé stessi in un mondo in cui i soggetti modificano continuamente loro stessi per adattarsi alle condizioni della loro esistenza. Solo i monoteisti saccheggiano il mondo per adattarlo ai loro modelli di verità. lo Stregone abita il mondo e mette in atto azioni di adattamento soggettivo usando tutti gli strumenti che l'evoluzione della sua specie, fin da quando stava nel brodo primordiale, gli ha messo a disposizione.